Leggerò Leggero

Appunti di Cooperazione Internazionale

Amare oltre le differenze.

A cura di Martina Mazzucchelli.

“The essence of the beautiful is unity in variety”, l’essenza della bellezza è l’unione nella diversità: un inno all’amore al di là dei pregiudizi.

Ho inserito questa citazione nella prima pagina della mia tesi sulle coppie miste italiane, che ha segnato la fine del mio percorso alla facoltà di Dirittti dell’uomo ed etica della cooperazione internazionale dell’Università di Bergamo.

In questi anni segnati dalla rabbia, dalla paura e dalla chiusura nei confronti del diverso, vedere per strada una coppia mista che si tiene per mano è una boccata d’aria fresca: due mondi diversi che si incontrano, nonostante tutto, nonostante tutti.

La curiosità deve fare da guida, perché oltre alla sfumatura della pelle, oltre all’aspetto fisico e all’accento, in ogni persona c’è un universo da scoprire, una storia da farsi raccontare e da cui imparare qualcosa.

Lo sanno bene le donne che hanno fatto parte della mia ricerca.

Martina Mazzucchelli studiosa e blogger per Leggerò Leggero.

Perché proprio le donne? Ho pensato alle parole che la gente riserva alle coppie miste: se è l’uomo italiano a trovare una moglie straniera, al massimo lo si accuserà bonariamente di aver perso la testa; la donna che sceglie un partner straniero invece viene accusata di andare in cerca di guai, con tutti i bravi italiani che ci sono, proprio con un “extracomunitario” deve stare? I pregiudizi nei confronti di questo modello di coppia sono ancora più forti, stare insieme può essere ancora più complesso.

Per questo motivo ho intervistato 10 donne italiane che avessero un compagno extraeuropeo: coraggiose, curiose, forti, queste donne mi hanno raccontato la loro relazione con un uomo di un altro Paese. Nelle prossime settimane ne conosceremo 9, attraverso i loro racconti e le loro emozioni: ho chiesto loro di parlarmi di come si sono conosciuti, della loro vita quotidiana, delle loro discussioni e dei momenti più belli della loro storia.

Quattro di loro hanno un compagno musulmano: la religione è in questi casi un terreno di confronto molto fertile che, al contrario dei moniti che siamo abituati a sentire, non porta alla sottomissione di uno a discapito dell’altro, ma ad un equilibrio che soddisfa entrambi.

Coppie miste

Coppie miste © Martina Mazzucchelli

Le storie di queste coppie sono molto diverse tra loro: Simona è sposata da 18 anni con Alassane e ha 2 figli, mentre Benedetta ha 22 anni e conosce Dimitri da 4 anni circa; Alessandra ha conosciuto Alieu in un centro di accoglienza, mentre Alessia ha incontrato Ousmane sull’autobus. Tuttavia, ciascuna di esse è prova inconfutabile del fatto che le coppie miste non sono un mondo a parte, un’eccezione da guardare con sospetto, ma una realtà di cui prendere atto e da scoprire: sono un laboratorio di mediazione e di integrazione, in cui l’elemento fondante è l’amore per l’altro, nella sua interezza, al di là di ogni etichetta.

Le donne che hanno partecipato a questa ricerca rappresentano per me un esempio da seguire, se non alla lettera, sicuramente per quanto concerne il loro atteggiamento, la loro apertura e la loro capacità di andare al di là dei preconcetti: nel periodo storico in cui ci troviamo, siamo quasi costretti ad avere a che fare con persone di un’altra origine, di un’altra cultura, ma sta a noi decidere se rendere questo incontro insignificante e carico di tensione o un’opportunità per entrambe le parti di crescere e di ampliare le proprie vedute, di vedere la persona che sta al di là della sfumatura della sua pelle.


L’articolo orginale è pubblicato presso BergamoNews e consultabile al seguente link: https://www.bergamonews.it/2019/04/12/martina-la-tesi-unibg-raccontare-lamore-oltre-le-differenze/306579/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: